Corsi regole GA-HCP

Corso + Esame passaggio GA-HCP 2017

Sabato 18 Marzo ore 14:00

Domenica 2 Luglio ore 14:00

Domenica 22 Ottobre ore 14:00

 

E' possibile scaricare il calendario dei corsi riservati agli GA della Sezione Zonale 4.

Scarica il CALENDARIO CORSI NC

Consulta il LIBRO DELLE REGOLE

Mettiti alla prova con i QUIZ

  • Tutti coloro che intendono ottenere l'Handicap devono partecipare ad un corso con test finale che viene tenuto da un Istruttore incaricato dalla Sezione Sportiva Zonale FIG della propria Regione con calendari periodici (nelle Regioni a maggior densità golfistica non meno di uno alla settimana).
  • 3. Il corso è in tre sezioni e si svolge con l'ausilio di proiezioni di diapositive per visualizzare la spiegazione; le situazioni presentate nelle diapositive saranno poi utilizzate per il test finale.
  • 4. Le sezioni del corso sono tre:
  • a. Etichetta e Definizioni
  • b. Regole del Golf in Breve
  • c. Situazioni in Campo.
  • 5. Durata prevista
  • Sezione a. Etichetta e definizioni 45 minuti
  • Sezione b. Regole del Golf in breve 1 ora e sono tenute in aula
  • Sezione c. Situazioni in campo la durata è variabile in funzione del numero dei partecipanti, ma la durata massima non supera 1 ora e 15 minuti; in caso di maltempo viene sostituita da una sezione in aula con presentazione delle situazioni previste  per la presentazione in campo.
  • 6. Cosa devono conoscere i giocatori: Etichetta, Definizioni e Regole del Golf in breve devono essere ben conosciute; gli argomenti sono quelli contenuti nel Libro delle Regole da pagina 20 a pagina 52  e su questi viene tenuto il corso ed il successivo test.
  • 7. Al termine del corso si tiene un test su 18 quesiti, presentati utilizzando diapositive contenenti situazioni presentate durante il corso; per ogni quesito si deve rispondere  scegliendo la risposta su 3 possibili.
  • 8. I questionari di risposta sono nominativi e differenti tra di loro; tale differenza viene realizzata basandosi su una combinazione generata dal computer, scegliendo una risposta esatta e due  sbagliate tra varie possibili risposte esatte e risposte sbagliate e ordinandole in modo diverso tra di loro nella stampa.
  • 9. Il test si considera superato se il numero di risposte esatte è almeno 15 su 18.
  • 10. Al termine del test - durata prevista dai tempi di proiezione 18 minuti ma generalmente si arriva ad un massimo di mezz'ora - l'Istruttore (salvo casi di forza maggiore) provvede a registrare su un apposito format le risposte esatte (tempo per test circa  30-40 secondi) e a pubblicare l'esito informando immediatamente i presenti dell'esito.
  • 11. Il passaggio sul server FIG avviene al massimo entro le 24 ore successive.
  • 12. Ai corsi presso un circolo possono partecipare  anche tesserati di altri circoli; unica limitazione il numero massimo di partecipanti che, compatibilmente con le strutture disponibili, è comunque di 30 presenti e che hanno diritto di precedenza i tesserati del circolo ospitante.
  • 13.  Tra le varie sezioni ci sono delle interruzioni di almeno 15 minuti; nel caso di corso con inizio alle 10,30 la pausa tra la sezione b. e la c. è di 45 minuti per consentire di pranzare.
  • 14. IMPORTANTISSIMO. I candidati devono  iscriversi solo se hanno già la qualifica di GA; la procedura a far data dal 10 maggio 2008 non consente di stampare un questionario se il tesserato è NA o non è tesserato. In questo caso potrà assistere al corso ma non sostenere il test finale  e dovrà assistere di nuovo ad un corso successivo.
  • Questa procedura è adottata (con varianti minime dovute all'orario d'inizio, al numero dei partecipanti ed alla loro preparazione di base) da tutti gli Istruttori abilitati (circa 170 in tutta  Italia tutti con la qualifica indispensabile di arbitro).
  • A parziale conforto di chi potrebbe aver paura di una cosa molto difficile che la percentuale di test superati in circa 1 anno di procedura (oltre 8.000 esaminati) è intorno al 90%, che  la percentuale di 18/18 è intorno al 15%, che gli under 12 sostengono l'esame in coppia (anche se spesso sono più preparati dei grandi) e che gli Istruttori richiamano l'attenzione dei partecipanti e si soffermano un pochino di più nella spiagazione  sulle diapositive che faranno poi parte del test finale.